giovedì 13 ottobre 2016

Velocità di connessione, di che parliamo ?

Oggi leggevo di una nuova offerta di un operatore telefonico mobile virtuale. L'offerta è sicuramente interessante, ma mi sono ricordato che gli operatori virtuali non hanno sempre l'accesso alla rete 4g. Ho approfondito il dubbio e ho scoperto che tale operatore può accedere fino alla rete HSPA+ , in ogni caso la connessione viene castrata a 14.4 Mbps.

Mi sono cominciato a porre delle domande, ieri sera avevo installato di nuovo l'applicazione Speedtest.net e ho voluto approfittarne per fare delle prove, trovare le risposte ai miei dubbi e condividerle con voi.

Nella screenshot di cui sopra ci sono quattro misurazioni, partendo dal basso ecco come le ho fatte:

  1. A casa sfruttando la mia connessione ADSL condivisa in WiFi.
  2. Rete cellulare in modalità 4g;
  3. Rete cellulare in modalità 3g;
  4. Rete cellulare in modalità 2g.
Le cinque colonne invece indicano, partendo da sinistra:
  1. Il tipo di rete utilizzata;
  2. La data e ora del test;
  3. La velocità di download:
  4. La velocità di upload;
  5. Il tempo di attesa tra un ping e l'altro.
La velocità si indica con la sigla Mbps ovvero Mega Bit Per Secondo. Attenzione che noi, quando parliamo di dimensioni di file, chiavette USB, Dischi ... ci riferiamo a MB ovvero a Mega Byte. Un Byte è composto da 8 bit. Quindi per scaricare un file da 100 MB utilizzando una rtete che va effettivamente a 100 Mbps impiegheremo 8 secondi.

Intanto vediamo dei dati di fatto, su ogni connessione ci viene sempre indicata la velocità massima raggiungibile in download, e talvolta in upload.
La velocità di download la notiamo quando scarichiamo una pagina WEB o un file, maggiore essa è, minore sarà il nostro tempo di attesa.
La velocità di upload la vediamo invece quando carichiamo un allegato su una email, anche lì più alta sarà la velocità minore sarà il tempo di attesa.
Dobbiamo considerare però che quando noi ci connettiamo ad un server via internet con il nostro dispositivo ci imbattiamo su due diverse connessioni (almeno), quella utilizzata da noi e quella utilizzata dall'altro lato. Sarà inutile avere una velocità stratosferica lato nostro, se poi gli altri sono più lenti.
Per quanto riguarda il tempo di attesa del ping, generalmente si parla di millisecondi) detto anche latenza. Si tratta del tempo che incorre tra quando finiamo di inviare il pacchetto e quando abbiamo la risposta. Una connessione può essere velocissima, ma avere latenza molto bassa (esempio di questo tipo sono le connessioni satellitari). Una latenza bassa non la notiamo quasi durante la navigazione web o lo scambio di file da internet, la notiamo invece in applicazioni in tempo reale quali telefonate via web, streaming di video o audio (ma quì spesso si possono inventare degli escamotage chiamati buffer.

Per la mia connessione ADSL Tiscali mi promette fino a 20 Mbps in Download e fino ad 1 Mpbs in upload, invece mi da 12,64 e 1.19. La differenza è legata spesso agli apparati presenti nella cabina telefonica di zona (spesso condivisi tra operatori) e alla lunghezza del filo che collega casa mia all cabina telefonica (la velocità degrada in base alla lunghezza di esso). Dal mio punto di vista trovo accettabile tale velocità, allo stato attuale, riesco ad usufruire di Netflix senza avere interruzioni durante la visione e riesco a fare delle buone telefonate con Whatsapp o similari

Con la navigazione in 4g TIM prevede fino a 100 Mbps in download, fino a 50 Mbps in Upload ed una latenza sotto i 10 millisecondi. In realtà ciò che riesco a raggiungere a Roma si avvicina alla metà, s tutti i fronti. Da notare che se la velocità è maggiore di quella della mia ADSL la latenza peggiora di poco. In ogni caso riesco a fare le mie conversazioni con Whatsapp.

Con la navigazione in 3g di TIM prevede fino a 42.2 Mbps in download, 11 Mbps in upload e 50 ms di latenza. I dati misurati sul mio cellulare sono ridicoli rispetto a quanto dichiarato. Solo la latenza migliora e devo dire Whatsapp durante le chiamate apprezza anche a questo livello. Ammetto che la connessione Web come la uso io sul cellulare ha ancora una velocità più che accettabile.

Con la navigazione in 2g/Edge prevede fino a 200 kbps in download, 50 kbps in upload e 200 ms di latenza. Possiamo vedere come la velocità in download viene rispettata, le altre sono troppo piccole e l'applicazione sul mio cellulare non riesce a misurarle. Con il telefono settato in 2g riusciamo a lavorare con tutte le applicazione in background, messaggistica, email ... Un paio di anni fà mi funzionava regolarmente anche Google Maps,, certo che usare il browser è praticamente impossibile e fare una conversazione con Whatsapp lo è totalmente. Di contro abbiamo dei consumi contenutissimi di batteria.

Ecco a voi le mie considerazioni, sicuramente non sono un addetto al settore,  e per certi versi ho voluto anche semplificare tanti concetti. 
chi avesse dubbi in merito o riscontrasse grossi errori scritti da me ... sa sempre dove trovarmi.