giovedì 4 dicembre 2014

Keepassdroid, sincronizzazione tra più devices

Da diverso tempo utilizzo Keepassdroid sul mio telefono per avere con me le mie password in modalità sicura.
Questa applicazione mi permette di dividere in gruppi e sottogruppi le mie utenze(privato/lavoro/....) e la sua autenticazione è abbastanza forte per ritenermi relativamente al sicuro dei dati in essa contenuti.
Anche questa soluzione ha le sue vulnerabilità, ma se viste a fondo, sono meglio, a mio avviso, del post-it sul PC o dell'uso della stessa password ovunque.
Da diverso tempo, però sento la necessità di avere le stesse password su più dispositivi, e tra l'altro sincronizzate tra di loro, in modo che una modifica apportata da una parte sia disponibile dall'altra.
 La mia esigenza è quella di avere tale sincronizzazione attiva tra diversi dispositivi Android e Windows.
Per Android esiste l'applicazione ufficiale presente sul Play Store, mentre per Windows esiste, compatibile con essa, l'applicazione KeePass. In realtà nella sua area download la si può trovare anche per altre piattaforme.
La prima volta che la ho utilizzata ho popolato il mio archivio di password  proprio dal PC, poi ho cominciato ad allinearlio utilizzando delle email ogni volta dovevo sincronizzare i dati, ma questa solòuzione non mi è piaciuta.
Ho cercato di risolvere il problema utilizzando il nativo, su Android, Google Drive, ma ho avuto dei problemi di accesso al file locale. Idem volendo utilizzare DropBox (non esiste la sincronizzazione automatica) o altri problemi con altri tipi di Cloud.
Su Android ci vine incontro MetaCtrl, che ha sviluppato una serie di applicazioni che risolvo i vari problemi, in genere personalizzate in base al tipo di Cloud utilizzato.
Ho scelto Autosync for Goole Drive, avendo già un account su GDrive.
Al primo avvio mi chiede di connettersi a Google Drive, naturalmente, Google ci avviserà di ciò che sta accadendo, do il consenso e il tutto si avvia.
All'avvio viene chiesto che directory sincronizzare, ne creo una dedicata (gdrivesync) e procedo.
Analogamente chiederà di fare sul Google Drive, per sincronizzare tutto bisogna avere la versione PRO (a pagamento), ma a me non serve, chiamerò sempre con lo stesso nome la nuova directory su GDrive.
Viene chiesto il tuipo di allineamento, io uso il Two Way, in modo le due directory siano sempre allineate.
Mi viene chiesto se voglio fare subito la sincronizzazione, ma al momento non mi interessa, le due directory sono vuote.
Con il tasto menu vedo che posso vedere il log delle sincronizzazione e i settings dell'applicazione stessa, li esploro (come mia abitudine) e scopro che sono in inglese, vedo che posso selezionare altre directory, escludere file che contengono delle stringhe specifiche, escludere eventuali file nascosti, mettere un limite alle dimensioni dei file da cancellare (ottimo per aggiornamenti in 3g) e via dicendo.
Io lascio tutto di default, cambio :
  • "Sync only if battery level" portandolo da 5% a 10%, questo perchè farò la sincronizzazione solo su WiFi, cosa che accade a casa, la sera, quando il telefono ha una carica residua abbastanza bassa;
  • Le notiifche, lascio solo quelle in caso di errore "Notify about Sync Error"
  • Aumento al massimo disponibile "Max Sync History Age" per avere una storia delle sincronizzazioni più lunga, una settimana, per poter monitorare eventuali errori.
  • Effettuo anche il backup settings, voglio vedere se posso utilizzarlo per sincronizzare l'altro droide.
Per quanto riguarda la sincronizzazione dei dati sul PC utilizzerò il tool fornito direttamente da Google