venerdì 19 dicembre 2014

Spazio finito su Google Drive

Qualche giorno fà Roberto mi scrive che ha fiinito lo spazio di archiviazione sui servizi Google e deve trovare una soluzione.
Alla creazione di un account Google ci vengono "regalatio" 15 GB di spazio condivisi tra (fonte):
  • Gmail: tutti i messaggi e gli allegati, compresi quelli delle cartelle Spam e Cestino.
  • Drive: i file archiviati in Drive, come PDF, immagini e video. Tutti i Documenti, i Fogli e le Presentazioni Google non andranno a incidere sul limite di archiviazione.
  • Foto Google+: solo le foto superiori a 2048 x 2048 pixel e i video che durano più di 15 minuti sono conteggiati per il caincidono sul limite dello spazio di archiviazione
Questo spazio tende ad esaurirsi facilmente, i telefoni Android di default salvano le fotografie su tale spazio, se facciamo tante fotografie ci vuole poco a finirlo.

La prima soluzione che mi viene in mente è quella di comprare altro spazio, alla fine spendendo 1.99 dollari al mese si hanno ulteriori 100 GB di spazio. Ma Google è proprio quello che vuole, e noi stiamo quì per condividere altre soluzioni ... più economiche. La prima è la cancellazione della posta:
  1. Sicuramente la scelta più immediata è quella di pulire il cestino di GMail, forse negli ultimi giorni ci è "caduto" qualcosa di grosso, ricordiamoci però che il contenuto del cestino viene automaticamente eliminato dopo 30 giorni.
  2. Nella posta elettronica ciò che occupa di più sono gli allegati. Cercando tra la posta con la stringa "has:attachment" verranno evidenziati tutti gli elementi di posta che li contengono (si potrebbero cancellare i più vecchi o scaricarli sul computer e poi cancellarli.
  3. Oppure si potrebbero cercare tutti i messaggi più grandi di 10 MB usando la stringa size:10000000
  4. Oppure  si potrebbero cercare tutte le comunicazioni precedenti al primo gennaio 1901 before:1901/01/01
 Altra soluzione "gratuita" fornita da Google è quella di creare una delega per la posta , purtroppo la spiegazione è in inglese, ma sembra facilmente percorribile,



Oppure, sempre creando un nuovo account si potrebbe creare l'account secondario, spostare su di esso tutti i documenti di Google Drive, configurare sui propri dispositivi il nuovo account, configurare il tutto per usare Google Drive su di uno e Gmail sull'altro o condividere i dati del nuovo account con il vecchio account.


Di idee ce ne sono molte, io, prima di spendere ulteriori soldi proverei a tamponare con una di queste soluzioni.