lunedì 22 febbraio 2016

Disco del PC stranamente saturo, ecco come risolvere

Da qualche tempo Bruno mi chiedeva aiuto per risolvere un problema sul suo PC domestico. Gli ho fornito delle indicazioni, ma vuoi per mancanza di tempo o per mancanza di conoscenza il mio amico non ne riusciva ad uscire. Alla fine ci siamo incontrati e mi ha dato il suo PC.
Arrivato a casa lo accendo e vedo:

  • un computer con windows 8;
  • delle strane notifiche dell'antivirus,
  • Il disco C con 2 GB liberi che dopo pochi minuti sono diventati pochi MB.
Ho pensato ad un virus, dato che l'antivirus mi dava delle notifiche, in realtà tali notifiche mi dicevano che era scaduto il periodo di protezione della licenza acquistata. Di conseguenza esso non mi può aiutare, anzi, potrebbe aver terminato di proteggere il sistema lasciando spazio a qualche virus che possa aver combinato il danno.
Accendo il mio PC è scarico sulla mia chiavetta USB l'ottimo Treesize nella sua versione portable.
Questo meraviglioso tool, una volta eseguito mi da la possibilità di vedere graficamente l'occupazione disco diviso per cartelle, mettendo in alto le cartelle con ingombro maggiore.

Stranamente ho visto che la cartella che "pesava" di più era quella dell'antivirus, conteneva decine di GB di file con estensione log.
Considerando che Windows 8, come windows 10, ha l'antivirus di Microsoft già a bordo, che tale antivirus sia gratuito e ormai considerato maturo ho pensato bene di disinstallare l'antivirus acquistato.

La disinstallatone non è andata a buon fine a causa del poco spazio disponibile sul disco. Ho copiato un paio di questi file di log sulla  mia pennetta USB, liberando una decina di GB, e ho provveduto alla disinstallatone. Un riavvio del computer ed avevo più di 100 GB liberi.
Per sicurezza ho riattivato Windows Defender da pannello di controllo.
Lo ho aggiornato ed ho fato fare una scansione di tutto il sistema.
La scansione ha avuto bisogno di diverse ore, nel frattempo mi sono visto un filmetto con mia moglie e sono andato a dormire.
La mattina dopo ho riscontrato che non aveva rilevato alcun virus.
Non contento ho fatto fare un giretto a MalwareBytes, che mi ha trovato e risolto un paio di anomalie ed il gioco è fatto.
Ora la cosa più difficile, trovare il tempo, una sera di queste per ridare il computer a Bruno.