venerdì 20 marzo 2015

A spasso con Microsoft Office

Il mio amico squaletto mi ha chiesto aiuto per risolvere uno dei suoi problemi. Per lavoro si muove molto, raramente riesce a stare due giorni nello stesso posto, la sua azienda usa molto i documenti MS Excel pieni di macro, si è scocciato di andare in giro con il PC portatile (pesa e impiega troppo ad accendersi).

Ha un budget per un cellulare o tablet di fascia medio/alta; preferirebbe utilizzare un tablet da circa 10 pollici per ovvi problemi di vista e di ditoni.

Dal basso della mia ignoranza dovrebbe utilizzare il prodotto ufficiale di Microsoft, per via delle macro, e Microsoft Office è ormai disponibile per il mondo Mobile.


Widows
Il primo dispositivo che consiglierei allo squaletto sarebbe un bel Surface di Microsoft. Dispositivo che ho visto, ma mai utilizzato, di sicuro fa il lavoro sia del tablet che di un PC portatile. Utilizza Windows come un PC, si può eseguire qualsiasi file con estensione exe che eseguiremmo sul PC, si può installare qualsiasi sosftware che installeremo su un PC, ma con un peso ed ingombro di un tablet. Certo il suo prezzo va ben oltre il budget del mio amico, si parte da qualcosa intorno alle 609 euro per la versione "base", accanto alla quale si possono mettere custodia, tastiera, penna,, ram, processore ... per arrivare a spendere oltre 2000 euro.

Nelle fasi di acquisto di questi prodotti bisogna stare attenti alle caratteristiche tecniche, esse variano all'interno del singolo modello per tipologia di processore, RAM e memoria di archiviazione.Nessuno di questi tablet supporta una connessione GSM, ma solo WiFi. Fortunatamente il problema è facilmente risolvibile.
I Surface Pro non hanno la versione di Office a bordo, quindi bisogna comprarla, per usarla.
Di conseguenza bisognerà comprare un abbonamento a Office 365 con diritti d'uso commerciale.(fonte)
Oltre ai prodotti di Microsoft troviamo gli ottimi prodotti di Dell, dove si può decidere di perdere qualcosa nella caratteristiche abbassando il prezzo. C'è da dire che questa azienda non ha mai tradito le aspettative, da sempre i professionisti dell'informatica utilizzano i suoi prodotti. sui suoi prodotti si rimane sulle versioni Windows che supportano le applicazioni da PC.

Lenovo con il suo Yoga tablet 2 con windows ad un prezzo intorno alle 400 euro promette faville. al momento attuale, purtroppo, non riesco a trovare recensioni in giro, ne avessi avuto la possibilità lo avrei testato. rispetto al Surface, ma come Dell monta hardware di caratteristiche inferiori, ma in questi casi non mi fido tanto dell'hardware quanto della facilità d'uso, negli ultimi anni abbiamo visto come un ottimo lavoro software può superare l'hardware.

Asus con il T100 si presenta con un ibrido, un efficacie via di mezzo tra un tablet ed un netbook. Il prezzo e le specifiche sono allineate al prodotto di Lenovo, anche quì le premesse sono ottime. Sule stesse orme si incontrano lo Switch 10 di Acer e HP Pavilion x2.


Android. 
 Le applicazioni disponibili, gratuitamente, peri tablet sono Word, Excel, Powerpoint e Outlook. Per poterne sfruttare a pieno le potenzialità bisogna sottoscrivere un abbonamento a Office 365. Da quello che leggo in giro per utilizzarlo è necessario effettuare il login con account Microsoft, nativamente i documenti possono essere sincronizzati con OneDrive o Dropbox. Utilizzando dispositivi con schermo più grande di 10.1 pollici in maniera gratuita non sarà possibile creare o modificare i documenti. I requisiti fondamentali per poter scaricare l'applicazione sono:
  • Usare un processore ARM;

  • almeno 1 GB di RAM;
  • Android 4.4 o successivi.
Come leggo sui commenti del Play Store:
  • non gestisce i file protetti da password,

  • non traspone le formule su altre celle,

  • non supporta Google Drive per memorizzare i file,

  • non gestisce moduli e Activex, l'esecuzione di macro, componenti aggiuntivi e funzionalità che si affidano a controlli ActiveX o codice di terze parti;
  • non permette la visualizzazione di formati multimediali molto vecchi in PowerPoint, che sarà necessario aggiornare a formati moderni; la registrazione vocale in PowerPoint; la modifica di equazioni scritte in Equation Editor 3.0 (la visualizzazione funzionerà); la creazione di un modello di dati in Excel, anche se PivotTables, QueryTables e Pivot Charts funzioneranno; la ricerca di file video/audio incorporati, la registrazione di note audio/video e l'importazione da uno scanner collegato con OneNote.
     
Di fatto un applicazione comoda per leggere file e fare piccole modifiche a file esistenti.

IOS
Il prodotto è arrivato molto prima. In ogni caso vale lo stesso discorso visto per il mondo Android e Windows RT. Microsoft è stata democratica, dando le stesse limitazioni ai suoi concorrenti.

Di limitazioni ce ne sono svariate ... a questo punto suggerirei al mio squalotto di testare Office su un dispositivo, sia esso IOS o Android preso in prestito per vedere se risolve i suoi problemi ... se no dovrà sborsare una cifra un po' più alta del suo budget per acquistare un Surface Pro e la relativa licenza di Office.