venerdì 17 ottobre 2014

Blocks, un orologio che rivoluzionerà il nostro futuro ... spero

Diverso tempo fà scrivevo in merito ai miei dubbi sugli smartwatch, e oggi mi sono ricreduto. Non mi sono ricreduto sul prodotto in se, ma ho letto di un idea veramente rivoluzionaria.
Ho letto un articolo in merito, mi sono documentato un pochino ... e poi perché non condividere le mie idee.
Mi riferisco a Blocks. Un orologio modulare.

Si tratta si di un "comunissimo" smartwatch, ma esso contiene solo la cpu, lo schermo ed il modulo bluetooth, un po' poco in effetti, rispetto a ciò che offre la concorrenza. Ma la vera novità sta nel cinturino e nel "bus" che esso può formare.
Ogni modulo del cinturino può avere una funzione particolare, e sta all'utente scegliere i moduli con le funzioni di cui ha bisogno e montarne all'occorenza ciò che serve.
Nell'elenco di quelli disponibili o in fase di costruzione si può trovare:
  •  La batteria aggiuntiva, che ne allunga l'autonomia;
  • Il modulo GPS, che ne aggiunge le funzioni di geolocalizzazione;
  • Lo schermo e-ink, che ne rende ottima la visibilità in caso di molta luce, e che consuma pochissima corrente elettetrica;
  • Il modulo ambientale, che ci potrà indicare temperatura, umidità e pressione atmosferica (quindi altitudine);
  • il Flash, per permetterci di avere una luce sempre a portata di ... polso
  • Microfono;
  • Alloggiamento per la SIM;
  • Alloggiamento per scheda di memoria;
  • Chip NFC;
  • Lettore di impronte digitali (insieme al precedente si potrebbe avere un sistema sicuro di pagamento);
  • Sensori biometrici (sia per gli sportivi che per gli anziani)
  •  ....
Poi sta alla fantasia del produttore o della community.
Al momento Blocks è ancora un concept, non è stato scelto neanche il sistema operativo che lo gestirà, ma un azienda del calibro di Intel ci ha già messo gli occhi sopra e la cosa non è da poco.

ciò che però mi ha veramente incuriosito di questo apparecchio non è tanto l'hardware in se (anche se a dire il vero me lo regalassero per Natale non mi dispiacerebbe) ma l'idea, la filosofia ...

Mi viene in mente ... se tale idea ... già vista nel mondo dei computer con USB ad esempio, venisse applicata ad alri oggetti ??
Penso alle automobili, come fece l'Ing. Macchi , o ai veicoli in generale.
Oppure a tante altre cose ... se la tecnologia prendesse questa direzione .... quanti sogni.