venerdì 25 ottobre 2013

Partizioni di un disco. Perchè, quando e come.

Per partizione si indica la suddivisione logica di un disco in più aree che possono essere utilizzate in maniera indipendente, Su un disco deve essere presente almeno una partizione. Quando intendo dire disco intendo HardDisk, FloppyDisc, CD/ROM, scheda di memoria ....
La formattazione, ad esempio, è un processo che si applica alla partizione e non all'intero disco fisico.
Si utilizza partizionare un unico disco quando, ad esempio, si vogliono montare più sistemi operativi sullo stesso computer, all'accensione (boot) verrà chiesto quale sistema operativo (partizione) dovrà essere letto.
Io generalmente partiziono i dischi dei miei computer per suddividere i dati dai programmi o sistemi operativi.
Nel caso in cui devo cambiare e/o aggiornare il sistema operativo i miei dati corrono meno rischi.


Le partizioni possono essere primarie (ne possono convivere massimo 4) o estese (all'interno di esse se ne possono creare altre).

Negli ultimi anni i produttori di computer non forniscono più i CD/ROM contenenti i vari software installati, essi sono in genere presenti su una partizione detta di recovery.

Su un disco fisico possono convivere, se necessario, partizioni che utilizzino diversi tipi di file system. Qui un esempio.

Windows richiede sempre di essere installato su una partizione primaria.
Le dimensioni delle partizione sono liberamente scelte dall'utente, in base alla sua esperienza dovrà decidere quanto farle grandi (nel mio caso ho destinato 100 GB a Windows/Programmi il resto ai dati).

Sui sistemi Linux viene spesso partizionato il disco durante l'installazione, questo per dividere l'area di boot (avvio), l'aria di swap (memoria volatile virtuale), il sistema , i dati ....
Android, che è un sistema basato su Linux, per funzionare ha bisogno che la memoria interna del suo dispositivo sia suddivisa in:
  • Boot: per gestire l’avvio del sistema operativo.

  • System: tutto il sistema operativo e quindi le funzioni principali, interfaccia utente, applicazioni preinstallate ecc...

  • Recovery: è il sistema di recupero di tutto il sistema operativo e quindi comprende la copia del sistema operativo principale per il suo ripristino.

  • Data: contiene tutti i dati sensibili immessi come rubrica, applicazioni utente, informazioni applicazioni ...

  • Cache: questa gestisce tutta la parte di dati che di volta in volta riutilizzate maggiormente.

  • Misc: contiene tutte le informazioni riguardo la funzionalità delle componentistiche hardware.


  • Nei dispositivi di fascia bassa capita talvolta di "esser costretti" a partizionare anche la memory card per ovviare a limitazioni hardware scelte dal produttore del dispositivo (ma questo potrebbe essere un altro articolo).
    Sempre su un sistema Android il proprietario del sistema (utente) avrà accesso solo alla partizione Data, di qui il problema per cui alcune applicazioni non si riescono a disinstallare. 
    quando si effettua il "Ripristino alle impostazioni di fabbrica" vengono cancellati i dati presenti nella partizione Data e nella partizione Cache.

    IPhone, il cui sistema operativo è basato su Unix, necessita che la sua memoria interna sia suddivisa in:
    • / : di default è di 500 MB, in questa partizione si trova sia il sistema operativo. Questa partizione viene modificata in caso di Jailbreak.
    • /var : per il resto della dimensione disponibile ospita tutte le applicazioni installate ed i file multimediali sincronizzati da ITunes.