domenica 3 novembre 2013

Telefoni curvi? Perchê?

Telefoni mobili (cellulari) curvi? Perchè?
In questi giorni si legge spesso di Samsung (Galaxy Round) ed LG (G-Flex) pronti a commercializzare cellulari curvi. La mia domanda è perchè? Che senso ha investire su tale tecnologia?
Intanto bisogna ricordare che questi primi dispositivi non saranno flessibili, ma la loro curvatura è fissa.
Il dispositivo di LG dovrebbe avere la curvatura sul lato lungo, mentre quello di Samsung sul lato corto. Il dispositivo di LG avrà anche una batteria curva, quello di Samsung sembrerebbe di no.
La mente torna al telefono LG con lo schermo 3D, fece tanto scalpore, ma poi? Non se ne parla più.
Come al solito mi piace informarmi quando ho dei dubbi.

Samsung produrrà un telefono che appoggiato sul tavolo dondola un po', ciò sarà sfruttato per leggere le notifiche (youtube), spingendolo da un parte ci darà informazioni su data e ora, spingendolo dall'altra ci farà vedere le notifiche. Sembra che tali funzioni saranno programmabile, potremmo vedere anche foto e galleria. Ci mancava questa funzione?
Il dispositivo di Samsung, con la sua curvatura, sembra debba essere ergonomico, in effetti la nostra mano non è piana.

Il dispositivo di LG, invece, con la sua curvatura dovrebbe adattarsi meglio alla forma del viso. Tale forma sembrerebbe incrementi di 3 decibel la qualità della voce. Certo che con quella forma lo troverei poco comodo nella tasca anteriore dei jeans o nella tasca della giacca.

La storia ci insegna che già Nokia, in tempi non sospetti creò il modello 8110. Ma rimase un esercizio di stile, utilizzato per lo più nel primo film della serie Matrix.

Ben Wood, analista dell'azienda Css Insight, parlando alla BBC sostiene che "uno schermo curvo non modificherà in maniera drastica l’esperienza d’uso di uno smartphone ma potrebbe aiutare Samsung a differenziarsi all’interno di un mercato affollato, in cui la maggior parte dei cellulari hanno tutti come schermo lo stesso rettangolo piatto” (fonte)

Raymond Soneira, presidente di DisplayMate, ci dice invece che i display curvi hanno le seguenti peculiarità:
  1. Miglioramento della Privacy Screen grazie alla curvatura che rende più difficile per le altre persone vedere lo schermo.
  2. Riflettanza Inferiore: uno schermo curvo riduce le riflessioni. La curvatura dirige la luce ambientale riflessa e questo è molto importante perché si vuole ridurre al minimo la quantità di luce che si vede riflessa sullo schermo. 
  3. Riduzione Lucentezza: display curvi OLED sono realizzati utilizzando un substrato di plastica flessibile, quindi non hanno la copertura in vetro lucido utilizzato praticamente su tutti gli schermi esistenti; per tale motivo, lo schermo OLED sembra essere proprio sulla superficie dello schermo, il che è di grande impatto visivo.
Io, e non solo,  a queste tesi rispondo, per il primo punto, che si è lavorato tanto per dare un angolo di visione agli schermi piatti e ora lo si toglie?. Per il secondo punto mi sembra che la tecnologia utilizzata per ridurre la rilessione della luce sia un po' troppo cara. Per quanto riguarda il terzo punto sono d'accordo, ma non era necessario che lo schermo fosse curvo per avere questa tecnologia.

Altre informazioni riguardano la resistenza, nel caso almeno i display fossero leggermente flessibili, questo ne aumenterebbe la loro resistenza in caso di piccoli incidenti, vediamo sempre più spesso display rotti. 
Sembra anche che i display flessibili siano di tipo OLED (Diodi organici emettitori di luce), ovvero non avranno una retroilluminazione, ma saranno loro stessi a creare l'illuminazione necessaria, ciò li renderà ancora più leggeri e sottili. Quest'ultima soluzione ci permetterà di avere, a mio avviso, non telefoni più sottili, ma batterie più capaci, in questo stadio tecnologico il vero neo dei nostri smartphone è la durata della batteria,

Queste sono le informazioni reperite in rete e le mie idee in proposito. Al momento attuale non vedo questa tecnologia fondamentale su un telefono cellulare, forse in altri ambiti potrebbe essere necessari, ma qui...